ICQ diventa russo

icq

Verso la fine degli anni Novanta, quando ancora non c’erano MSN, Google Talk, Facebook, lui c’era già! Pariamo di ICQ, il programma di chat di riferimento della mia adolescenza e comunque un baluardo fondamentale della categoria.

Oggi questo pioniere delle chat è passato di proprietario: da AOL, che lo aveva comprato qualche anno fa, ICQ passa alla DST, società di investimento russa. Valore dell’operazione: 187.5 milioni di dollari. Se si pensa che AOL l’aveva acquistata nel 1998 per 400 milioni, si capisce di come il principale provider americano non vedesse l’ora di liberarsene.

Peccato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.