Nostalgia

Ex stazione di Ospedaletti

No, non è un fotomontaggio: si tratta della vecchia stazione del Comune di Ospedaletti, in Liguria. Dopo l’inaugurazione della nuova linea ferroviaria, i vari enti che hanno preso in gestione le vecchie stazioni non se la sono sentita di “cambiarne la fisionomia”. Dovevano rimanere coerenti con la la policy seguita per costruire la linea nuova, già ufficialmente vecchia e fuorilegge il giorno dopo la sua inaugurazione. Fa sempre bene mantenere un legame con il passato.

Quando i lavori sono iniziati io non ero ancora nato, non c’era internet e l’Italia aveva vinto solo due volte la Coppa del Mondo di calcio (quest’ultima precisazione temporale serve per coloro che ogni giorno leggono la Gazzetta dello Sport al posto del Corriere della Sera). Nel frattempo le leggi sono cambiate e la Comunità Europea ha iniziato a contare qualcosa, almeno in fatto di economia e sicurezza. Nel 2001 è stata aperta in fretta e furia perché pochi mesi dopo scadeva la proroga per poter attivare la linea senza doversi adeguare alle norme vigenti all’epoca.

Per fare un lavoro del tutto analogo, a Monte Carlo ci sono voluti tre mesi. Hanno iniziato venticinque anni dopo e hanno finito due anni prima.

Il 7 ottobre 2003, la nota trasmissione di Raitre Report (qui gli assidui lettori della Gazzetta si sentiranno smarriti) aveva già segnalato i primi problemi della neonata linea, e Trenitalia aveva già licenziato un ferroviere perché reo di avere raccontato tutta la verità alla stampa.

Credevo che i dipendenti statali fossero duri da licenziare, e invece un po’ di meritocrazia esiste anche nel nostro paese: chi più si sbatte, più probabilità ha di perdere il posto. Sarà per questo che il 90% di loro non fa un tubo tutto il giorno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.