Maledette emoticon

C’è stata un’era pre-emoticon, vero?

Me lo chiedo, per un motivo semplice: non me lo ricordo. Le emoticon sono talmente radicate ormai nella mia vita da “tastiera”, che non riesco a ripensare a quando nella precedente vita da “carta e penna” non le usavo. Perché tra l’altro anche nell’odierna vita da “carta e penna” le emoticon la fanno da padrone.

Eppure una volta si riuscivano a esprimere gioia, risate, rabbia, tristezza anche senza faccine. Il risultato era garantito, senza segni di interpunzione messi a caso e senza fraintendimenti.

Ora, per esprimere solo a parole gli stessi sentimenti devo pensarci su, sbatterci la testa, magari senza raggiungere l’obiettivo.

Mi verrebbe da dire: che tristezza; ma forse il messaggio non passerebbe come vorrei. Non bene come in questo modo

🙁

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.