V2-day

V2-day

Ieri, come ormai pronosticato da diversi mesi, c’è stato il V2-day. E, come già anticipato su questo blog, io c’ero. Posso presentare come prova addirittura una foto apparsa sul sito de “Il Giornale”.

La giornata era splendida, il caldo quasi insopportabile e la gente tantissima (credo che Grillo abbia decuplicato il numero di persone dell’altra piazza, che festeggiavano la Liberazione). Tra gli ospiti: Er Piotta, Marco Travaglio, Natalino Balasso, professori vari ed eventuali da ogni parte del mondo, rappresentanti di organizzazioni italiane – e non – seguite dal comico genovese.

Per firmare ho fatto quasi un’ora di coda, ma ne valeva la pena (anche perché “Il Giornale” mi ha fatto al foto proprio in quel momento, ih ih). La piazza era gremita da un numero di persone che non so stimare da solo: secondo gli organizzatori erano 120 mila, secondo la Questura 40 mila. Credo che 60/70 mila possa essere un numero adeguato.

Ma passiamo al tema della manifestazione: l’informazione. A tale proposito ho appena letto, sconcertato, come i principali quotidiani nelle loro edizioni online hanno dato la notizia. La maglia nera spetta all’Unità, una delle testate particolarmente prese di mira dallo spettacolo di Grillo.

Segnerò alcuni punti che secondo me sono importanti nella stesura di un articolo e darò un giudizio alle varie testate. Alcuni punti sono i seguenti:

  1. È stato detto che nell’altra piazza c’era molta meno gente.
  2. Sono state date entrambe le stime sulla partecipazione, come peraltro accade usualmente per le manifestazioni.
  3. Viene detto che le firme sono state raccolte in 450 piazze in tutta Italia (e alcune nel mondo).
  4. Vengono confermate/smentite le informazioni che Grillo ha dato durante il suo spettacolo.
  5. La testata ha dedicato più di un articolo all’evento.
  6. L’articolo spiega le motivazioni della raccolta firme.

Repubblica

Leggi l’articolo scritto a caldo il 25 aprile. La testata diretta da Ezio Mauro ha dato molto spazio a immagini e video, senza però soffermarsi sulle motivazioni dell’evento e sulla raccolta delle firme. Gli interventi di Grillo sono stati inseriti tra virgolette senza alcun commento o smentita da parte del giornalista che ha scritto l’articolo. Molto completa e dettagliata l’edizione locale di Torino. Voto: 6,5.

Corriere della Sera

Leggi l’articolo scritto a caldo il 25 aprile. Decisamente più completo del suo “rivale” più accanito. Ha dedicato ampio spazio e vari articoli alla manifestazione, senza però soffermarsi sulle argomentazioni di Grillo. Voto: 7.

La Stampa

Leggi l’articolo scritto a caldo il 25 aprile. Poco spazio, nonostante il quotidiano abbia sede a 100 metri dalla piazza dove si è svolta la manifestazione. A suo favore gioca il ruolo di new entry tra le testate online “sulla notizia”. Voto: 6.

Il Giornale

Leggi l’articolo scritto a caldo il 25 aprile. Paradossalmente, il quotidiano di casa Berlusconi (duramente criticato da Grillo) ha dato pochi giudizi di merito sull’evento e ha dedicato un articolo di ampio respiro con spiegazioni, anche se prese a prestito dalle parole del comico, sui tre referendum. Voto: 7,5.

L’Unità

Leggi l’articolo scritto a caldo il 25 aprile. Il quotidiano del centro sinistra si è rivelato peggio di quanto mi sarei aspettato, titolando addirittura “Grillo straparla” l’articolo dedicato alla manifestazione. Certo è che il comico genovese ha citato più volte L’Unità, in particolare per la questione dei finanziamenti statali all’editoria, ma la verità fa male. Nell’articolo: pochi dati, poche spiegazioni, frasi forti contro Grillo. Nonostante l’intervento molto interessante di Marco Travaglio all’evento, il giornale per cui quest’ultimo regolarmente scrive non sembra avere apprezzato. Voto: 4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.