Goodbye, Navigator!

Netscape

Proprio nei giorni in cui Firefox festeggia i 500 milioni di download, in sordina se ne va il glorioso Netscape Navigator.

Per chi fosse poco informato, Netscape Navigator è stato uno dei primi programmi per navigare in internet, sicuramente il primo di successo. Nato nel 1994, nei suoi primi anni di vita è stato l’indiscusso dominatore della categoria. Internet Explorer, il suo grande rivale nato nel 1993 per mano di Microsoft, in un primo momento venne preso in considerazione troppo seriamente, finché l’azienda sviluppatrice non decise di regalarlo insieme con Windows 98, decretando di fatto la condanna a morte di Netscape Navigator.

Nel 1998, Netscape decise di abbandonare il progetto e rilasciare il codice sorgente del Navigator. Nacque così Mozilla Foundation, gruppo di programmatori open-source che si rimboccò le maniche e negli anni successivi si diede allo sviluppo di Mozilla Navigator (che ora si chiama Seamonkey) e, successivamente, di Firefox.

Nel frattempo Netscape Corporation veniva acquistata da AOL, la quale rimise in gioco l’immagine di Netscape trasformandolo in un portale, supportando comunque Navigator fino alla versione 9, uscita nell’ottobre 2007. Dopo questo ultimo tentativo di rilancio, non riuscito, AOL decise di interrompere il supporto a Navigator, con il I marzo 2008: oggi.

Un pezzo di storia dell’informatica se ne va, con la stessa velocità tipica dell’informatica stessa, figlia del progresso. Tuttavia l’anima di Navigator continuerà comunque a vivere in Firefox e in tutti i browser, come Flock, che si basano sul codice di Mozilla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.