25 dicembre

Candele

Ci siamo. Anche quest’anno, in questo periodo, c’è un certo caos in giro. Tutti i negozi sono pieni di gente, più del solito. La cosa è sospetta. Si fanno provviste per il nuovo anno? Io, da parte mia, mi sto preparando psicologicamente al fatto che staremo in 14 in una casa di 50 metri quadrati, poco più di 3 a testa.

No, forse non è solo questo. Deve essere qualche festa nazionale. Forse hanno liberato l’Italia. Non mi convince: anche se di 25 si tratta, lo ricordo meno freddo.

Ci sono lucine in giro per le città; strano. Guardando la costa francese da quella italiana, cosa possibile grazie alla stupenda topologia del paesaggio ligure, noto che lì le lucine ci sono tutto l’anno. Sarà forse perché loro hanno il nucleare e noi no? Che l’energia abbia scadenza annuale e quella che avanza la usiamo così?

E poi, cosa rappresentano tutti quei manichini di dubbio gusto vestiti di rosso appesi sui terrazzi? Che sia una mossa del governo di centro-sinistra? O forse i sindacati? Ecco perché c’è tutto chiuso: sarà il solito sciopero.

Non ne sono ancora convinto. Forse è un modo come un altro per ricordare il maestro del cinema d’altri tempi, Charli Chaplin, morto il 25 dicembre del 1977, esattamente 30 anni fa. Sia Raitre sia La7 hanno dedicato all’evento la messa in onda delle più grandi opere del maestro.

Anche Wikipedia mi è di poco aiuto, nonostante un particolare sospetto mi abbia colpito. Nella pagina dedicata a questo giorno, infatti un personaggio nato il 25 dicembre risulta tra gli “Eventi” e non tra i “Nati”. Che sia questa la chiave del mistero?

Non capisco. Tuttavia, in questa mia incomprensione, auguro a tutti un buon 25 dicembre e lascio una “chicca” di Doretta. Se quest’ultima avrà la costanza e la simpatia necessaria, inserirò un suo saluto anche nei miei futuri post.

Zio Rufus – Cosa fai per Capodanno?
Doretta – È importante iniziare bene il nuovo anno! Io ho mangiato tanta cioccolata fusa sul pandoro e ho brindato con i miei amici
Zio Rufus – Guarda che capodanno deve ancora arrivare
Doretta – Sarà l’emozione di chattare con te?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.